La vista del bambino: quando e come può essere testata?

Quando e come testare la vista del bambino

baby with blue eyes
La vista del bambino: quando e come può essere testata? 7

Dalla nascita, vengono effettuati diversi test per controllare la salute dei nostri bambini. I medici si assicurano che tutto sia a posto fin dal momento del parto.
Un test dell’udito viene effettuato anche durante la tua permanenza nel reparto maternità.
Ma che dire della vista del tuo bambino?
Devi sapere che fin dalla più tenera età, è possibile controllare la vista del tuo bambino.

In questo articolo, vi spiegheremo inizialmente ciò che il vostro bambino vede durante i suoi primi dodici mesi di vita.
Questo vi darà una migliore comprensione delle sue reazioni a tutto ciò che lo circonda mentre cresce.

Poi guarderemo i segni che dovrebbero avvisarti di un possibile problema di vista. In questo modo, potraiessere più vigile e attento alle reazioni del tuo bambino durante le sue fasi di veglia.

Guarderemo anche a partire da quale età si può consultare un professionista per controllare la vista.
È importante sapere a partire da quale età si può controllare la vista. Questo può aiutarvi a decidere se prendere o meno un appuntamento con il vostro medico.

Infine, ti spiegheremo come i professionisti della salute controlleranno la vista del tuo bambino.
Così, saprai tutto sul test della vista del bambino.

Cosa vede il mio bambino nei primi mesi di vita?

class=
La vista del bambino: quando e come può essere testata? 8

alla nascita:

Durante i primi giorni di vita il vostro bambino ha una visione molto limitata. Può vedere solo una ventina di centimetri davanti a sé. Vi vede in bianco e nero perché al momento non può distinguere i colori. Noterete che chiude gli occhi molto spesso… questo reAlex è abbastanza normale. Si verifica quando l’intensità della luce è troppo intensa. A questa età la sua vista è molto scarsa.
A 1 mese di età:

I colori cominciano ad apparire&. Per il momento, solo i colori brillanti come il rosso, il verde e il blu lo raggiungono. Può vederti meglio ma la sua visione è ancora offuscata. Inoltre, la sua visione sui lati non è ancora sviluppata.

Da 3 mesi a 4 mesi:

A quest’età il tuo bambino diventa ogni giorno un po’ più sveglio. Può differenziare alcuni colori. Cerca di aggiustare ciò che lo circonda, in particolare i suoi peluche e il suo cellulare musicale. A circa 4 mesi, con le sue manine sarà in grado di afferrare da solo i suoi giocattoli vicini.

Sarà anche in grado di tenere i suoi giocattoli.

Il suo campo visivo diventa più ampio e gli permette di vedere ai lati. Percepisce più colori chiari come il giallo, il rosa e il viola. Gli piace prendere gli oggetti che gli vengono presentati davanti alle mani. La sua vista sta diventando meno offuscata.

.

Il campo visivo del tuo bambino ha raggiunto circa il 60% della sua capacità. Le sue capacità motorie Aine cominciano a svilupparsi, permettendogli di giocare di più con i suoi giocattoli intorno a lui. Comincia anche a muoversi. La sua vista sta diventando più chiara.

Il tuo bambino ha appena spento la sua prima candela e la sua visione ha raggiunto il 100% della capacità. Il tuo piccolo può ora vedere come te. Afferra piccoli oggetti e continua ad esplorare tutto ciò che lo circonda con grande curiosità. È in grado di seguire il vostro sguardo e indicare oggetti o persone. Tutti i colori sono visibili e la sua visione è completamente chiara.

Problemi di vista: quali sono i segni che dovrebbero mettermi in guardia?
class=
La vista del bambino: quando e come può essere testata? 9

La visione è un affare di famiglia: l’ereditarietà

Alcuni difetti degli occhi sono trasmessi dai genitori ai loro figli. Ecco perché è importante conoscere le varie condizioni degli occhi dei tuoi genitori e… perché no, dei tuoi nonni.
In effetti, lo strabismo (l’occhio devia), l’ambliopia (cattiva visione in uno o entrambi gli occhi) e il nistagmo (cattivo movimento degli occhi) sono casi che possono essere trasmessi al bambino.

Quindi, se voi stessi avete una correzione molto forte, è importante controllare la vista del vostro bambino il più presto possibile. Non esitate a parlarne con il vostro medico.

Segnali d’allarme sistematici: è necessaria una consultazione

class=
La vista del bambino: quando e come può essere testata? 10

Non è solo la heredity che dovrebbe spingerti a consultare un professionista. Alcuni contesti richiedono una consultazione in modo sistematico. Questi casi sono molto particolari e molto specifici. Il tuo medico ti chiederà di consultare uno specialista nei seguenti casi:

  • Il tuo bambino ha avuto una malattia nell’utero
  • Hai subito un trauma durante il parto
  • Il tuo bambino è nato prematuro
  • Il tuo bambino è nato pesando meno di 1500g

Semplici segnali di avvertimento da individuare:

Ci sono anche dei segni più semplici che dovrebbero darti una dritta. Ecco una lista che dovrebbe mettervi in guardia se notate che vostro figlio è preoccupato.

Dovreste essere a conoscenza di questa lista se notate che vostro figlio ne è affetto.

Wp:paragraph Il tuo bambino:

  • Non segue gli oggetti o le persone davanti a sé con gli occhi
  • È sensibile alla luce e i suoi occhi corrono regolarmente
  • Batte molto le palpebre e si strofina spesso gli occhi
  • Ha uno dei suoi occhi che tende a deviare
  • Non raggiunge i suoi giocattoli
  • Pende la testa in modo anomalo
  • Mente

A che età puoi far testare la vista del tuo bambino

A che età puoi far esaminare la vista del tuo bambino
La vista del bambino: quando e come può essere testata? 11

Dalla nascita gli occhi del tuo bambino sono osservati dal team medico. Diversi controlli obbligatori vengono effettuati a 1 settimana, 2 mesi, 4 mesi, 9 mesi, 12 mesi e 24 mesi. Questi sono per rilevare anomalie nello sviluppo visivo. I bambini prematuri sono particolarmente monitorati più da vicino a causa della loro fragilità.

Questi esami semplici vengono eseguiti nell’ufficio del vostro medico o in alternativa nell’ufficio del vostro pediatra. Il monitoraggio visivo registrato nella cartella clinica deve essere seguito vigorosamente. Questo ti permette di seguire l’evoluzione della vista del tuo bambino durante la sua crescita. Così il tuo medico potrà intervenire in caso di cambiamento della vista del tuo bambino.
Se nota un cambiamento o ha dei dubbi, ti chiederà di consultare uno specialista. Un semplice oftalmologo o un oftalmologo pediatrico specializzato prenderà il suo posto per farsi un’idea più precisa delle condizioni degli occhi del suo bambino.

Non c’è quindiun’età minima per far controllare la vista del tuo bambino. Se avete dei dubbi, non esitate a parlare con il professionista della salute che segue vostro figlio. Un problema di vista non deve diventare un’abitudine. Prima si reagisce, prima il medico sarà in grado di correggere il problema.

Come si può testare la vista del mio bambino?

Qual è lo scopo del test della “visione del bambino”?

Il test della “visione infantile” è un esame che viene effettuato da un ortottista. Prescritto a partire dall’età di 3 mesi, permette di rilevare i primissimi problemi visivi del vostro piccolo. Questo esame non è prescritto di routine. È più raccomandato per i bambini i cui genitori hanno una storia di problemi visivi o se entrambi hanno la miopia. Questo test è completamente coperto dalla previdenza sociale.
Non esitate a chiederne uno al vostro medico o pediatra perché a volte può richiedere molto tempo per prendere un appuntamento in alcune zone.

bambina sorridente con occhiali
La vista del bambino: quando e come può essere testata? 12

L’Ortottista che eseguirà il test della visione del tuo bambino saprà metterti a tuo agio. Questo professionista specializzato è abituato a realizzare questo esame con i bambini molto piccoli.
In un primo momento realizzerà una piccola valutazione per identificare meglio la vostra richiesta. Poi vi chiederà di tenere il vostro bambino sulle ginocchia e installerà una protezione opaca tra voi e il bambino per evitare qualsiasi interazione durante l’esame. L’obiettivo è quello di evitare qualsiasi ulteriore stimolazione.
Alcuni professionisti hanno una stanza isolata dedicata esclusivamente al test.

Poi l’ortottista attirerà l’attenzione del vostro bambino con peluche, libri, mobili e vari oggetti per catturare il suo sguardo. Sarà anche in grado di presentargli forme o punti di luce. Finirà controllando la parte posteriore degli occhi del tuo bambino con una piccola lampada.

Il test è veloce e di solito non richiede più di venti minuti. È giocoso e indolore. Alla fine dell’esame l’ortottista vi dirà se ha rilevato o meno un disturbo visivo nel vostro bambino. Potrà allora prescrivervi una possibile rieducazione adattata o una correzione precisa. Il vostro bambino sarà quindi preso in carico il più presto possibile. Riceverà le cure necessarie in base al disturbo rilevato dal medico.

.

Cosa ricordare:

In conclusione, la vista del vostro bambino può essere controllata in tenera età. Tuttavia, è importante conoscere la sua storia familiare. Questo vi permetterà di anticipare o meno la richiesta di cure dei primi mesi del vostro bambino.

Se avete dei dubbi sulla vista di vostro figlio, parlate con il vostro medico che sarà in grado di rassicurarvi. Lui o lei prescriverà l’esame “vista del bambino” con un ortottista se lo ritiene necessario.

Finalmente prenditi del tempo per osservare il tuo bambino. Cattura il suo sguardo con piccoli giocattoli colorati e adatti all’età. State attenti a come il vostro piccolo reagisce ed evolve.

E hai mai incontrato qualche segnale d’allarme che ti ha spinto a consultare il tuo medico? Suo figlio ha incontrato l’ortottista? Sei stato soddisfatto del trattamento? Non esitate a condividere la vostra esperienza con noi.

Carrello
Torna su

-10% DI SCONTO MEDIATO

+1 possibilità di vincere un prodotto gratis

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e ottieni subito il 10% di sconto sul tuo ordine e la possibilità di vincere un prodotto gratuito.